Seguimi tramite email

Lettori fissi

sabato 23 giugno 2012

Mauri

Sotto la guida di Nicoletta Merlo, nipote di Emilio, la Mauri ha oggi più di 120 dipendenti e produce e distribuisce in tutto il mondo formaggi d’eccellenza.
Emilio Mauri Spa ha diversificato le varie fasi di produzione modernizzando le sedi e aprendone di nuove.
A Treviglio (Bergamo) si trova l'innovativo impianto di raccolta del latte e di produzione del formaggio fresco.
Nelle grotte di Pasturo (Lecco) prosegue, secondo tradizione, la stagionatura del Taleggio e di parte del Gorgonzola e il confezionamento dei prodotti.
A Novara si trova lo stabilimento di stagionatura del Gorgonzola D.O.P. di casa Mauri.
La qualità è un valore di riferimento per Mauri. Costanti investimenti in impianti e attrezzature di ultima generazione, attenta selezione dei fornitori e rispetto delle norme etiche e sociali sono garanzia di eccellenza per i consumatori.
ISO 9001
Mauri ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2008 che garantisce la qualità del sistema gestionale aziendale e dei prodotti realizzati. Per ottenere questa certificazione un’azienda deve dimostrare di credere e seguire questi principi: massima soddisfazione del cliente, costante revisione critica dei processi di lavoro e miglioramento continuo, comunicazione costante con il personale interno, con i fornitori e con i clienti.
ISO 22000 FSSC-PAS
ISO 22000 è una certificazione specifica per i produttori agroalimentari, garantisce il rispetto di determinati standard di sicurezza nell'ambito dei processi produttivi e gestionali di tutta la filiera.

    
Standard IFS e BRC
Per qualificare i fornitori secondo requisiti di qualità e sicurezza alimentare, Mauri ha adottato due strumenti operativi riconosciuti a livello internazionale.
  1. L’International Food Standard IFS ha lo scopo di favorire l'efficace selezione dei fornitori food a marchio della GDO sulla base della loro capacità di vendere prodotti sicuri, conformi alle specifiche contrattuali e ai requisiti di legge. Questo standard è il corrispettivo del BRC per i paesi dell'area centro-europea (Austria, Svizzera, Francia e Germania)

  2. Lo standard British Retail Consortium BRC, voluto dai più importanti nomi della Grande Distribuzione inglese, consente di verificare il rispetto di criteri qualitativi ben definiti sugli ambienti produttivi e sulle specifiche di prodotto e di processo. Questo standard è stato approvato dal Global Food Safety Initiative cui partecipano quaranta Paesi di Europa, Nord America e Australia.

    Certificato BRC Pasturo

    Certificato BRC Treviglio
Certificazione etica ed ambientale
Qualità significa anche rispetto dei diritti umani, trasparenza, equità e sostenibilità. Ecco perché Mauri ha voluto ribadire la propria responsabilità sociale attraverso:
  • la certificazione internazionale OHSAS 18001 che presuppone la gestione organica e sistematica della sicurezza dei propri lavoratori attraverso l’identificazione dei pericoli, la valutazione dei rischi e l’individuazione delle modalità di controllo
  • la certificazione volontaria ISO 14001:2004 che richiede un basso impatto ambientale dei processi, prodotti e servizi aziendali.     
Mauri ha infine la certicazione agricoltura biologica per il gorgonzola.

Nessun commento:

Posta un commento